Welcome, Guest. Please login or register.

Autore Topic: Dragon Line  (Letto 206 volte)

Offline Moon

  • Post: 3.279
  • Account bga: MadManMoon
Dragon Line
« il: Novembre 12, 2016, 09:08:25 am »
Spiegazione Dragon Line

Dragon Line
Solo per 2 giocatori.

In Dragon Line si gioca con 35 carte, rappresentanti altrettanti draghi (divisi in cinque tipi) e ad ogni round si affrontano quattro di questi draghi per ogni giocatore. Essi sono disposti lungo un'unica fila, che simboleggia una stretta gola nella quale i due schieramenti si fronteggiano.


La disposizione dei draghi sul tavolo di gioco.

Come si gioca
La prima fase di gioco consiste in un draft: ogni giocatore pesca 15 carte, ne sceglie una e lascia le restanti 14 all'avversario. Poi ne sceglie 2 da questo gruppo, poi 3, infine 4 per complessive 10 carte a testa. Queste ultime 4 carte sono le carte di partenza per entrambi i giocatori.
La seconda fase di gioco è la fase di schieramento delle carte iniziali (coperte) lungo un'unica fila comune: ogni giocatore avrà quindi una carta che affronta direttamente davanti a sé la prima carta dell'avversario e le altre tre carte via via più distanti.
La terza fase è la fase di attivazione delle carte: ogni giocatore, segretamente, può decidere quali carte attivare e quali no (infatti, può anche non attivare una delle carte che ha giocato) tramite gettoni di attivazione.
Terminata quest'ultima fase, si scoprono carte e gettoni e tutte le carte che erano state attivate effettuano i danni in base alle proprie statistiche: là dove uno o più draghi vengono sconfitti, essi vengono scartati dai rispettivi proprietari (e, nel caso in cui nessun drago sia stato distrutto in un round, le carte "centrali" di ognuno dei giocatori vengono scartate). In questa fase del gioco, un giocatore è libero di distruggere uno dei propri draghi ancora in vita per fare spazio e giocare ulteriori carte dalla propria mano.
Infatti, una volta eliminati i draghi dalle rispettive file, i giocatori "muovono" verso il centro le proprie carte in gioco per riempire eventuali buchi lasciati nelle file e schierano, partendo dall'esterno, nuove carte fra le 6 tenute in mano fino a riformare uno schieramento da 4 vs. 4.
La partita termina quando uno dei due giocatori non riesce più a schierare 4 draghi e quindi perde. In caso di parità, vince chi ha schierato il valore complessivo di punti vita al momento della fine della partita.

Le carte
Ogni carta ha due valori: punti vita e punti danno.
Quando un drago infligge danni su uno o più draghi, infligge l'ammontare dei propri punti danno e se in un round subisce un numero di danni pari o superiore al numero dei propri punti vita, viene distrutto.
In aggiunta a questi due parametri, ogni drago ha una "abilità" che indica su quali carte infligge danno: è una sorta di raggio d'azione, fondamentale per decidere la propria strategia.
C'è poi una tipologia di draghi speciale che, anziché danneggiare, si occupa di "supportare" i draghi aumentando dei loro parametri.
Ecco qui di seguito le 5 tipologie di draghi:
Draghi d'Aria: danneggiano la seconda carta di fronte a sé lungo la fila (quindi saltano la prima carta)
Draghi di Terra: danneggiano la prima carta di fronte a sé lungo la fila.
Draghi di Fuoco: danneggiano la prima e la seconda carta di fronte a sé lungo la fila.
Draghi di Ghiaccio: danneggiano se stessi e la prima carta di fronte a sé lungo la fila.
Draghi di Spirito: aumentano le statistiche delle carte di fronte a sé e dietro di sé lungo la fila.
N.B.: i Draghi di Spirito possono aumentare il raggio d'azione delle carte che supportano. Gli effetti sono i seguenti:
Draghi di Terra - Spirito: NON HA EFFETTO.
Draghi d'Aria: danneggiano la terza carta di fronte a sé.
Draghi di Fuoco: danneggiano la terza carta di fronte a sé.
Draghi di Ghiaccio: danneggiano la prima e la seconda carta di fronte a sé e la prima carta dietro di sé.